Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Ecco la comunicazione del Governatore Giovanna Mastrotisi a proposito dell'annullamento del Rotary Campus, dovuta all'emergenza nazionale COVID-19:

"Con la collega Ines Guatelli Governatore Distretto 2032, visti i gravi momenti che stiamo vivendo, abbiamo cancellato o spostato tutte le iniziative rotariane, poiché oggi dobbiamo far fronte alle urgenze del territorio che spero affrontare unendo tutti i club del nostro Distretto nella responsabilità di ognuno di noi. Vi comunico pertanto che purtroppo abbiamo dovuto cancellare anche il Rotary Campus dal programma dell’anno in corso."

Cattura

Un nuovo, misterioso acronimo? Nuovo sì, ma facilmente spiegabile: FRACH significa infatti Fellowship of Rotarians Who Appreciate Cultural Heritage, ovvero Fellowship dei Rotariani che apprezzano i Beni Culturali.

Si tratta di una nuova Fellowship, nata in questi giorni nel nostro Distretto grazie all’impegno operativo di alcuni Rotariani, ma soprattutto fortemente voluta e promossa dal Governatore Giovanna Mastrotisi.

Ad oggi, gli iscritti sono più di 250 e, nel mondo, sono 35 i Paesi che hanno aderito: numeri destinati comunque a crescere velocemente e ad espandersi ancor più nei cinque continenti. E di ciò ne dà conto, unitamente a obiettivi e risultati raggiunti, il sito ufficiale della Fellowship: www.frach.org

Planetario07dic19 18

Presso la suggestiva location del Planetario Torinese “Infini.To”, lo scorso dicembre il Distretto Rotary 2031 ha ospitato l’incontro del Comitato Inter Paese Italia - Francia, avvenuto in occasione del viaggio in Italia di ventiquattro rotariani francesi, rappresentanti dei Distretti Rotary 1780 (Rhone-Alpes e Mont-Blanc) e 1730 (Alpes Maritimes, Corse, Var) con i quali è stata anche avviata una Convenzione “per la collaborazione Inter Paese, al fine di promuovere azioni e progetti comuni, aventi ad oggetto i rispettivi territori e la risoluzione di loro problemi”.

duomo

Il Rotary Club Torino Duomo è nato dalla forte volontà della maggioranza assoluta dei Soci i quali, già iscritti a un precedente Club come attestato dal Certificato rilasciato nel gennaio 2020 dal Rotary International, hanno ritenuto più consona alle esigenze di assiduità e condivisione d’interessi l’attuale sede, indubbio centro d’irradiazione culturale, in cui dedicarsi con serenità alla crescita di quella sana pianta che è la filantropia.

castelli

Il Rotary Club Torino Sud Est, insieme al Rotary Levallois-Perret (Francia) suo Club Contatto e alla Famiglia Abruzzese Molisana della Valle d’ Aosta, ha realizzato un importante Service per la Chiesa di San Donato a Castelli in provincia di Teramo.

   Il Service consiste nell’installazione, nella chiesta di San Donato, di un totem elettronico che illustra notizie storiche ed esplicative sull’opera e sul suo restauro, il cui contenuto è stato realizzato dagli studenti dell’Istituto d’Arte per la Ceramica di Castelli.

Ambulatorio Salute Art. 32 2 

Nasce a Ivrea “Salute - Art. 32” e il Rotary è presente. A Banchette, nei pressi di Ivrea, ha iniziato ad operare l’ambulatorio medico dell’Associazione “Salute - Art. 32” che offre a quanti sono in difficoltà economiche l’accesso ad una adeguata struttura per visite mediche di medicina generale e specialistiche. Il Rotary Club di Ivrea è impegnato a sostenere questa nuova iniziativa, in cui alcuni Soci Rotariani sono anche coinvolti personalmente, mettendo a disposizione il loro tempo e la loro professionalità.

polio19

24 ottobre: Polio Day, ovvero la giornata in cui, in tutto il mondo, si dice STOP alla poliomielite. Una guerra in cui il Rotary è da sempre in prima linea e dove anche il nostro Distretto non è certo da meno per impegno e risultati. Lo dimostrano i numerosi eventi organizzati per l’occasione. Tra questi, e senza nulla togliere agli altri ricordiamo lo spettacolo organizzato a Venaria Reale dal Distretto ed al quale hanno partecipato gran parte dei Club. Ad Aosta, un convegno di informazione promosso dai Rotary Aosta e Courmayeur Val Digne. A Novara, il Rotary Novara San Gaudenzio è sceso in strada, tra la gente e vicino alle persone. Tra i tanti monumenti illuminati per l’occasione, spicca la Mole Antonelliana, ancora una volta illuminata a cura del Rotary Torino Lagrange.

olympics

Torino e il Rotary saranno protagonisti dei prossimi meeting di Special Olympics. Nei giorni scorsi infatti ha avuto luogo la presentazione del Progetto di collaborazione fra i Rotary Club Chieri, Chivasso, Ciriè Valli di Lanzo, Settimo Torinese, Torino Est, Torino Nord Est, il Distretto 2031 e Special Olympics Italia per l’organizzazione dei Giochi Regionali Special Olympics Torino 2020, destinati ad atleti con disabilità intellettive e relazionali. L’appuntamento è dunque a Torino dall’8 al 10 maggio 2020.

Premiazione B

La diversità degli autistici diventa forza.

Lo ha ampiamente dimostrato Francesca, una giovane che, per la sua diversità personale, “pensa e comunica per immagini”. Lo ha dimostrato classificandosi tra i primi vincitori del Premio DAFNE, ovvero una competizione per coinvolgere tutti - persone e macchine - nella ricomposizione virtuale di affreschi, o altri beni pittorici, frammentati a causa di eventi calamitosi.

     Il premio è una delle iniziative complementari al Service “La diversità degli autistici al servizio dei Beni Culturali - la debolezza dell’uomo diventa forza”: un progetto ambizioso e denso di sfide, al quale, in un’unica sinergia, hanno aderito tutti e tredici i Distretti italiani.