Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Mastrotisi3

Cari tutti, rotariane e rotariani, interactiani e rotaractiani del Distretto 2031,

bentornati dalle vacanze ed eccoci al settembre 2019, mese dell’alfabetizzazione.

Si sta così concludendo un’altra estate e presto tutti saremo rientrati nella vita quotidiana e anche nel Rotary dove, con energia rinnovata, proseguiremo a centrare i nostri obiettivi.

Questo mese, come ho ricordato in apertura, è dedicato all’alfabetizzazione di base e molti sono i temi su cui si può lavorare, che troverete nelle linee guida per progetti finanziabili con sovvenzioni globali.

Con l’inizio di settembre riprenderò le visite ai Club ed entro il mese dovrei riuscire ad averne visto il 40%. E’ con entusiasmo che Vi incontro per condividere grandi progetti e per costruirli insieme. Intanto  raccoglierò da Voi le idee maturate e cercherò di darvene, sempre perseguendo i valori rotariani. Tutti noi dobbiamo mettere al servizio del Rotary la nostra esperienza professionale personale che deve essere e sarà il valore aggiunto ai nostri progetti facendo la differenza nella società.

Nel mese appena trascorso era importante il tema dell’espansione e della fondazione di nuovi club. Per questo Vi ho invitati a sottopormi le vostre idee in proposito e le strategie più opportune da utilizzare . Ora chiedo ai Presidenti, se non lo hanno già fatto, di nominare un referente per la relativa Commissione.

Prosegue il progetto “La diversità degli autistici al servizio dei Beni Culturali - la debolezza dell’uomo diventa forza” e come vi avevo già annunciato, il 10/11 settembre vi sarà la premiazione dei vincitori del concorso a Trento.

Vi anticipo che il 1° premio ex aequo è stato assegnato ad una ragazza italiana e ad un gruppo di ricercatori dell’Università di Parigi, il 3° premio è stato assegnato ad un gruppo di ricercatori dell’Università di Cagliari (potete seguire gli sviluppi sul sito).

Come sapete, uno dei temi del nostro Presidente Internazionale Marc Maloney, che abbiamo fatto nostro, è quello della famiglia con il coinvolgimento dei nostri cari nelle attività di Club.. Dobbiamo provare a realizzare eventi dedicati. Integrando la nostra famiglia nel Rotary, in maniera da accogliere anche i bambini a tutti i livelli, e perciò adattandoci a questa nuova maniera di intendere la nostra compagine.

Per troppo tempo abbiamo chiuso le porte di molti eventi rotariani ai figli e a volte anche ai coniugi. Si è certamente trattato di opportunità sprecate che abbiamo il dovere di recuperare, con l’obiettivo di far crescere il Rotary e garantire che la prossima generazione entri a far perte della istituzione.

Apriamo le nostre porte in modo divertente con quelle opportunità che costituiscono veramente la differenza per i nostri figli e per i nostri nipoti, per questo affiancandoli alla realtà Interact e Rotaract.,

L’imminente 28 settembre è una data importante perché ad Ivrea vi sarà un eccezionale evento che coinvolgerà il Rotaract e l’Interact. Abbineremo divertimento e formazione per i nuovi soci entrati a far parte della nostra compagine sociale negli ultimi due anni, e con questo contribuiremo ad un grande service internazionale, indispensabile per ottenere l’ambito attestato presidenziale a giugno 2020. Per quanto possibile, ambirei l’ottenesse il maggior numero dei nostri Club. Il programma provvisorio dell’evento del prossimo 28 settembre ad Ivrea è già sul sito.

Anticipo anche che il mese prossimo ci sarà una giornata dedicata al tema della Polio e ci dobbiamo davvero impegnare in questa azione; annotate la data del 24 ottobre con uno spettacolo alla Venaria, Teatro Concordia, dove ci sarà anche una premiazione e faremo conoscere le azioni del Rotary a tutta la comunità civile.

Sul sito troverete il campus d’autunno con Costa Crociere a metà ottobre.

Un’urgenza, a cui sicuramente i Presidenti hanno già provveduto, è la nomina del responsabile della Commissione Archivio del Club, per non disperdere la nostra storia. Un tema importante perché senza passato non c’è presente e nemmeno futuro. Il responsabile del Club dovrà dialogare con la Commissione Distrettuale che sta lavorando con successo al progetto “Una notte all’archivio” (evento del prossimo 8 novembre) e che potrà con voi coordinarsi, referente per il distretto 2031 è il PDG Giuseppe Nuzzo.

Con l’impegno di tutti renderemo questo anno memorabile per la nostra famiglia destinata a diventare veramente rotariana.

Intanto vi abbraccio tutti,

Giovanna Mastrotisi